In Generale

ditopiccoloTesori dell’arte a Termini Imerese

Presso il Museo Baldasarre Romano di Termini Imerese è apparsa in tutto il suo splendore la phiale aurea del IV secolo a.C. rinvenuta in Sicilia, esportata negli Stati Uniti e restituita all’Italia dopo un lungo caso giudiziario.

Di piatti di siffatta fattura ne esistono tre in tutto il mondo: uno è esposto al Metropolitan Museum di New York, il secondo presso il Museo archeologico di Plovdiv (Bulgaria), il terzo è proprio il piatto di Termini Imerese (PA).

ditopiccoloTutt’e tre di simili dimensioni e concezione artistica, con l’unica variante delle piccole teste dai tratti somatici africani nella phiale bulgara e il maggior peso di quella siciliana.
Il reperto archeologico siciliano, ritrovato per puro caso nel 1980 durante i lavori per l’installazione dei piloni elettrici a Caltavuturo, fu ben presto trafugato e passò attraverso le mani di diversi collezionisti (Catania, Enna, Zurigo) prima di approdare a New York, tra le braccia del collezionista americano Michael Steinhardt, che l’acquistò per la somma di 1.200.000 dollari nel 1991.
Il piatto ha un diametro di cm 23, è alto 4 cm e pesa 982,40 grammi.

ditopiccoloTecnicamente è una phiale mesomphalos (in latino patera umbilicata), molto diffusa nel IV secolo a.C. e usata nelle libagioni (come ricorda anche Aristotele in Retorica, III, 44).

Potrebbe essere ricondotta agli ex-voto dedicati alle fulminee vittorie di Pirro in Sicilia tra il 278 e il 276 a.C. Sul bordo della phiale appare la carica, il nome del magistrato responsabile, la natura e il peso: Damarchou Achyrios chrysoi 115.
La decorazione a sbalzo su uno spesso foglio completamente d’oro vede al centro una parte concava per l’apposizione del pollice, una cornice floreale e quattro cerchi concentrici di ghiande crescenti di dimensioni e alternate, nel cerchio più esterno, da raffigurazioni di api.

Nel complesso è di grande impatto visivo, grazie all’alternanza tra le parti lucide e le retinate o intarsiate che danno l’effetto di un sole irraggiante.
ditopiccoloRicordiamo che da questa e da altre vicende come questa sono scaturite nuove forme di collaborazione tra il nostro governo e il governo USA ai fini del recupero dei reperti trafugati e un nuovo protocollo (19 gennaio 2001) circa l’imposizione di limitazioni all’importazione di materiale archeologico databile ai periodi italiani pre-classico, classico e della Roma imperiale.

L’altra Sicilia. Quella che non hai mai visto.
O quella che hai visto, ma non sapevi che esistesse.
Polifemo è la tua guida interattiva: ti offre spunti per le visite ai luoghi più interessanti e intriganti del territorio siculo. Segue un percorso che mira alla conoscenza dei valori della sicilianità, che TU stesso puoi arricchire con le tue richieste o integrazioni.

Dario De Pasquale

Partenze disponibili

Al momento non ci sono posti disponibili per questo tour.

Spiacente, per il momento non ho disponibilità di recensioni per questo alloggio.